Differenza tra separazione e divorzio

Con la separazione legale i coniugi non pongono fine al rapporto matrimoniale, ma ne sospendono gli effetti nell'attesa o di una riconciliazione o di un provvedimento di divorzio. La separazione può essere legale ossia deliberata da un giudice o semplicemente "di fatto", cioè conseguente all'allontanamento di uno dei coniugi per volontà unilaterale, o per accordo, ma senza l'intervento di un Giudice.
La separazione legale che può essere consensuale o giudiziale rispetto alle modalità in cui avviene,  rappresenta la condizione più frequente per poter chiedere il divorzio.
Con il divorzio, introdotto e disciplinato con la legge 1.12.1970 n. 898 viene invece pronunciato lo scioglimento del matrimonio e la cessazione degli effetti civili. Dal momento della sentenza di divorzio vengono a cessare definitivamente gli effetti del matrimonio, sia sul piano personale (uso del cognome del marito, presunzione di concepimento, etc.), sia sul piano patrimoniale. In seguito al divorzio entrambi gli ex-coniugi possono pervenire a nuove nozze, ma è loro consentito solo il matrimonio civile, in quanto per la Chiesa il matrimonio religioso è unico ed indissolubile.